Crea sito

Scarica RECI gratis (Ver. beta 1.11 Italiana)

Articolo di Isacco Luongo con foto ed elaborati del team-RBT.

L’acronimo R.E.C.I. significa: Resident Environment for Communication Interface.

Schermata di info visualizzabile premendo F1 premere <<spazio>> per le schermate successive.

Lo scopo del programma è comunicare tramite la porta seriale. Il fine è quello di connettere due o più computer insieme attraverso un cavo null-modem. Nel caso in cui vi siano più di due computer connessi, allora si possono realizzare delle topografie di rete ad anello oppure ad albero [binario] perché RECI al momento configura solo due seriali. I limiti di distanza sono quelli imposti dal protocollo EIA/RS-232/C ovvero connessioni non più lunghe di 15 metri tra ogni nodo della rete.

Sebbene il programma per sua natura rende possibile un utilizzo di tipo mini-network, questo utilizzo è sconsigliato perché attualmente non dispone di una chat, (idea vivamente suggerita da Italia Iacobellis per le prossime versioni). Questo impedisce agli utenti connessi di scambiarsi informazioni sui files da trasmettere o ricevere, e chiaramente mancano i riferimenti ad una comunicazione multi-punto nel substrato di comunicazione di trasporto e/o in quello software, per capire meglio l’oggetto substrato si rimanda il lettore ad approfondire lo standard di telecomunicazioni [ISO/OSI].

Trasferimento di files con RECI

L’idea di usare RECI per trasferire uno o più files tra due computer connessi tramite un cavo null-modem, posti a vista su due banchi da laboratorio è quella che maggiormente si realizza considerata la semplicità nell’implementazione. Ma prima di iniziare ad usare RECI è necessario dire che il programma ha una sua funzione interna che fa la diagnostica della CPU ed in base a questa poi regola i sincronismi ed eventuali delay necessari a realizzare la comunicazione di files fra due computer connessi.

il sistema riconosce due classi di 486 (old-core/new-core).

Quindi all’avvio del sistema RECI (basato su FreeDOS / altri DOS commerciali), il sistema rileva il processore e ne determina la velocità di calcolo. a questo punto diventa importantissimo segnalare che in questa versione sono supportate tutte le CPU intel dalla i8088 fino alla CPU intel CORE i7, e si precisa che si tratta di una versione BETA e quindi potrebbero esserci delle imperfezioni nella diagnostica ma nonostante queste, non si sono riscontrate anomalie gravi nella comunicazione.

RECI non supporta al momento le CPU non intel successive al 486, quindi se ne sconsiglia l’utilizzo su tali processori. RECI è un “Genuine intel only prorgam“.

schermata di allerta recuperabile, il programma funziona ma con molta lentezza.
CPU AMD ATHLON (TM) XP 2000+
immagine realizzata e trasmessa dal beta-tester Santi Grasso

Macchina di sviluppo ufficiale

 RECI E' STATO PROVATO E SVILUPPATO SU:                                    
PC-POPULAR-500, MPF-PC500 Copyright @ 1986 by MULTITECH INDUSTRIAL CORP.

MACCHINA DI TEST UFFICIALE-RECI, PERCHE' E' IL PC PIU LENTO DELLA SERIE
dotato di cpu "nec 8088" D8088D-2 a 4.77 Mhz senza coprocessore
Scheda video CGA MULTITECH -- denominata Enhanced Graphics Adapter --
Monitor monocormatico a fosfori verdi MULTITECH --
Controller floppy disk basato su ROCKWELL R6-765P FDC CTRL
Chip di controllo seriale EIA RS-232/C - INS-8250N-B posto su IO-board
Tastiera Italiana Multitech 84 TASTI
- trasmissione XT mode: data-low, clk HIGH in stato di IDLE
denominata -- KB084-PC/AT --
*** "MA NON E' UNA TASTIERA AT IBM COMPATIBILE"
e'una tastiera PC-xt standard. con scan-codes XT,
con protocollo di tramissione pc-XT.

*** this machine was a gift of Ivan Lombardi to author of RECI
=============
*** Here is where RECI began on PC-DOS BASED MACHINE.

ISACCO LUONGO
L’autore Isacco Luongo coglie l’occasione per ringraziare Ivan Lombardi
per quel PC-Multitech ricevuto in regalo più di 25 anni fa
THIS IS THE RECI OFFICIAL BASE-MACHINE

Requisiti minimi richiesti

 ;; REQUISITI MINIMI                                              ;; 
;; DI ESECUZIONE: ;;
;; 512 KBytes di memoria RAM installata ;;
;; CPU i8088 4 Mhz o superiore ;;
;; Floppy Disk "QUALSIASI FORMATO" ;;
;; HARD-DISC SATA, E-IDE, IDE, SCSI ;;
;; (NON E' STATO PROVATO SU HD MFM) ;;
;; ;;
;; Schede Video supportate: ;;
;; - MDA, CGA, EGA E VGA ;;
;; settate in modalita testo ;;
;; 80x25 COLONNE ;;
;; ;;

Ambiente operativo

RECI è un programma sistema non può essere eseguito in un debugger senza che questo sia mandato in crash da RECI, non può essere eseguito in una shell di dos aperta da un altro programma come ad esempio non può essere lanciato dal [prompt di dos del compilatore turbo-pascal o similari], non supporta ms-ramdrive, perché RECI vuole stare in stretto contatto con il — COMMAND.COM –.

Detto con pochi termini, RECI è un programma-sistema che richiede al DOS solo la presenza dei files IO.SYS, MSDOS.SYS e COMMAND.COM per funzionare su qualsiasi DOS commerciale di Microsoft.

FreeDOS non supporta sistemi con CPU 286 o inferiori, mentre RECI ci gira ottimamente, perché sviluppato interamente in Assembly con algoritmi ottimizzati e solo in minima parte è legato agli interrupt del BIOS.

Qundi per l’utilizzo su retrocomputer di questo tipo si raccomandano sistemi dos commerciali. (purtroppo).

RECI supporta la lettura da — CD-ROM/DVD– ed implementa un proprio “HOOK” per annullare gli effetti nefasti sulle unità removibili dovute all’int24H.
in ambiente RECI non apparirà mai il messaggio : Abbandona, Ignora, Tralascia;
qualora il supporto removibile non fosse presente nel sistema al momento della lettura.

L’autore del programma confessa: Ho domato il dos critical error in 24 ore.
Il programma risponde solo al programma, poi quando gli avanza tempo risponde al command.com, in pratica RECI chiede al DOS solo l’inerfaccia per la FAT-filesystem, al resto ci pensa RECI con funzioni e algoritmi ottimizzati per funzionare anche su computer lenti.

Quanto detto sopra potrebbe essere l’incipit di un libro sui “dos internals” ma lo stesso autore non sembra intenzionato a farlo per il momento.

Al margine di questa nota l’autore dichiara: potrei costruire un command.com molto simile all’equivalente commerciale nella versione 6.0 di Microsoft, ma su questo oggetto non si è mai aperto un dialogo con interlocutori credibili in grado di sostenere il progetto. (Ne consegue che:il cosiddetto interrupt 21H di Isacco Luongo non è mai diventato reale); ma le funzioni che si interfacciano a questo ipotetico (Isaac’s DOS-INT21H) sono finite nelle RECI-LIBS, le librerie di funzioni che costituiscono gli internals di RECI.

Per quanto riguarda l’aspetto file-system, RECI supporta ogni tipo di filesystem dalla FAT12 fino alla FAT32.

Non si consiglia l’uso su filesystem NTFS per sistemi windows NT e derivati successivi al 2000 sebbene nei test non si sono verificati errori, la traduzione da FAT ad NTFS è affidata alle API di windows, ed al supporto che windows offre al sottosistema “prompt di ms-dos”.

Comunicazioni con RECI

Mai un accessorio è stato così indispensabile come in questo caso, infatti per poter comunicare con RECI è indispensabile il — cavo null-modem — quello standard, basato su 7 filo-conduttori connessi come in figura. — Nota Bene — la figura è un disegno meccanico del cavo non uno schema concettuale, quindi è stato considerato l’effetto fisico della rotazione di 180° nel piano del connettore sub-d a 9pin rispetto al suo analogo diametralmente opposto. — Condizione questa che di solito non viene considerata nei “disegnini che si trovano online”, per tanto il cavo non è diverso da altri cavi standard trovati online, ma è solo rappresentato con tutto il pragmatismo che l’autore pone nelle sue opere.

null-modem-isacco
Cavo null-modem per RECI (disegnato con FidoCADJ).

Diagnosi e status della porta seriale

Se si desidera comunicare con RECI è sufficiente premere direttamente F5 dal menu principale, il programma è già preimpostato per default su “COM1:” alla velocità di 9600 bit/s, 1 bit-stop, nessun bit di parità. — Se invece si desidera configurare una porta diversa allora si prema su F2 per impostare la nuova porta e poi F3 per impostare la velocità di trasmissione diversa da quella di default. — Per visualizzare lo stato dei REGISTRI dell’hardware seriale allora premendo F4 dal menu principale apparirà una schermata come quella in foto.

immagine realizzata e trasmessa dal beta-tester Giuseppe Ribecca.

Connessione e trasmissione files

Dal menu principale premere premere F5 trasmetti poi <<spazio>> cambia unità/percorso.
Appare un prompt in cui digitare un percorso-stringa del dos.
Foto dell’autore Isacco Luongo durante la fase (pre-beta).

Reci HeXer – un viewer per files in formato hex

Dal menu principale premere premere F5 trasmetti poi <<X>> il file evidenziato sarà visualizzato.
Foto dell’autore Isacco Luongo durante la fase (pre-beta).

Reci Vision – un viewer per files in formato ascii

Dal menu principale premere premere F5 trasmetti poi <<V>> il file evidenziato sarà visualizzato.

Come trasmettere un file con RECI

Reci come emulatore di registratore DATASSETTE

Reci come emulatore terminale per prototipi

In questo caso particolare: RECI gira su un Commodore Amiga che emula il DOS.
L’autore di RECI ci presenta il programma che riesce a dialogare con la porta seriale attraverso la virtualizzazione dell’hardware del PC operata dal programma PC-TASK su un Amiga 2000 priva di emulatore hardware ma equipaggiata di CPU 68020. In queste condizioni il prototipo Aleph-1 basato su CPU Z80 credendo di dialogare con un normale PC trasmette i dati ai chip seriali Commodore a quel punto interviene il sistema micro-kernel dell’Amiga e le porte messaggio che si interfacciano a PC-TASK, questo sistema permette a RECI di funzionare in ambiente multi-task preemptive.
a soli 14 Mhz di velocità di clock.

NOTA BENE: RECI non funziona su Windows XP perché le API di Windows bloccano le seriali ai programmi DOS, quando questi girano sotto Windows.
RECI funzion a seppur con lentezza sulle versioni di Windows 9x. — Ma si consiglia di usare il programma nella sessione DOS di tali sistemi Windows, premendo F8 all’avvio del sistema, e premendo F5 per selezionare il prompt dei comandi.

Salvare una sessione di terminale con RECI

DOWNLOAD

RECI (Versione beta 1.11 Italiana)

INFO

Planet Aleph-Z80